Metanoia (Gr. « cambiare mente »)

    195

    Termine biblico per indicare il pentimento o cambiamento completo di cuore per cui uno si allontana dal peccato per servire il Dio vivente. I profeti dell’AT chiamavano alla conversione che allontanasse il popolo dall’idolatria e da una pratica religiosa puramente superficiale per vivere fedelmente la legge di Dio e le loro responsabilità sociali (Is 1,10-20; Ez 18,1-32). Giovanni Battista e poi Gesù predicarono un cambiamento radicale del cuore in quanto richiesto dalla venuta del Regno di Dio (Mt 12; Me 1,15). Il battesimo di Giovanni era un battesimo per il pentimento (Me 1,4; At 13,24; 19,4). Nel nome di Gesù, gli Apostoli invitavano la gente a convertirsi e a farsi battezzare e così cominciare una nuova vita nello Spirito (At 2,38). Il dono dell’autentica metànoia (cf Sai 50,14) è così speciale che chiunque la espone a rischio con peccati successivi può perderla per sempre (cf Eb 6,4-6). Cf Conversione; Fede; Virtù della penitenza.