Manoscritti di Qumran

    236

    Rotoli scritti in ebraico aramaico tra il 125 a.C. e il 70 d.C. e scoperti nel 1947 e negli anni successivi nelle grotte di Qumran, otto miglia a sud di Gerico e vicino al Mar Morto. Per questo, i manoscritti sono anche conosciuti come « manoscritti del Mar Morto ». Questi rotoli, che sembrano essere stati di una comunità giudaica, comprendono frammenti, alcuni dei quali abbastanza estesi, di quasi tutti i libri dell’AT e di altri scritti religiosi. Questa scoperta è stata molto importante per gli studi biblici, in particolare, per l’approfondimento dell’AT e per conoscere l’ambiente in cui nacque il cristianesimo. Cf Antico Testamento; Bibbia; Esseni.