Mandato del Vescovo ai catechisti

    172

    Il Mandato che il vescovo conferisce ai catechisti, esprime la ministerialità del servizio catechistico e apre al riconoscimento di una grazia particolare. Il Mandato esprime dunque l’appartenenza responsabile del catechista alla propria comunità diocesana, perché manifesta la sua corresponsabilità nella missione di annunciare il vangelo e di educare e accompagnare nella fede.

    Esso è anche il segno del riconoscimento di questa specifica vocazione e un titolo fecondo per il coordinamento dell’azione educativa in seno alla Chiesa (cf. RdC 197). Tale Mandato non è conferito a chiunque ma a coloro che vengono segnalati dai parroci e scelti dopo un adeguato tirocinio e opportuni corsi di formazione e di aggiornamento.

    Il Mandato del Vescovo è conferito per un periodo limitato e può essere reiterato.

     (Cf. Orientamenti, nn. 78, 84)