Liturgia (Gr. « servizio pubblico »)

    135

    Nel NT indica l’attività cultuale dei sacerdoti (Le 1,23; Eb 8,6), o atti più ampi di servizio cristiano (Fil 2,17.30). Presso i Bizantini, a partire dal secolo IX, la parola « liturgia » si riferisce al culto comunitario, soprattutto indica la liturgia eucaristica o Messa. Originariamente, la Chiesa Latina parlava di divina officia, uffici divini, ma a partire dal secolo XVI adottò la terminologia bizantina. Il primo documento promulgato dal Concilio Vaticano II fu dedicato alla liturgia (cf SC 5-13). Cf Culto; Eucaristia; Lex orandi -Lex credendi; Movimento liturgico; Sacramento.