Liturgia di san Giovanni Crisostomo

    237

    Una liturgia attribuita al patriarca di Costantinopoli, san Giovanni Crisostomo (circa 347-407). E questa la liturgia più comune nel rito bizantino. Quella di san Basilio entra in vigore il lo gennaio, le domeniche di Quaresima (eccetto la Domenica delle Palme), il Giovedì Santo, il Sabato Santo, la vigilia di Natale e dell’Epifania (eccetto che cadano di sabato o di domenica), e nelle due stesse feste se cadono di domenica o di lunedì. Le liturgie di san Giovanni Crisostomo e di san Basilio hanno entrambe la seguente struttura: la pròthesis, o preparazione privata del pane e del vino; Yenarxis, o il servizio introduttivo di tre antifone; la sinossi, o letture della Scrittura (= liturgia della Parola); e la liturgia eucaristica (= pre-anafora, anafora, comunione, ringraziamento e congedo). Cf Chiese Orientali; Eucaristia; Messa; Rito.