Latae sententiae (Lat. « sentenza imposta »)

    183

    Sanzione ecclesiastica in cui si incorre automaticamente « per il fatto stesso d’aver commesso il delitto, sempre che la legge o il precetto espressamente lo stabilisca » (CIC 1314; cf 1318). Il Codice del 1983 ha ridotto il numero di simili sanzioni. Esempi che rimagono sono le scomuniche in cui incorrono automaticamente coloro che profanano il Santissimo Sacramento (CIC 1367) o che collaborano all’aborto (CIC 1398). Nel CCEO non ci sono sanzioni « latae sententiae. Cf Ferendae sententiae.