Kyrie eleison (Gr. « Signore, pietà »)

    223

    Triplice invocazione per chiedere misericordia, rivolta in origine a Cristo Signore (quantunque in seguito sia stata intesa come rivolta alle tre Persone della Trinità), intonata dal celebrante (o dal coro) e ripetuta dall’assemblea. Nella Messa latina, viene dopo l’antifona d’ingresso e il rito penitenziale (se non è inserita in quest’ultimo) e prima del Gloria e della Colletta. Nelle liturgie orientali, è il responso più comune usato nelle litanie. Il Kyrie si trova nella liturgia di Antiochia-Gerusalemme almeno prima del 350. Cf Colletta; Gloria; Preghiera di Gesù.