Ira di Dio

    206

    Questo sentimento è attribuito a Dio in vari passi biblici (Es 4,14; Dt 11,17; 2 Sam 24,1; Rm 1,18; 2,5-8). Oltre ad essere un antropomorfismo, un simile modo di parlare (come riguardo alla creazione, all’incarnazione, e ad altri misteri), suscita il problema deH’immutabilità divina, come quando Dio minaccia di distruggere Ninive peccatrice e poi si « pente » (Gio 3,1-10). L’ira di Dio va interpretata in senso analogico in quanto vuole indicare l’assoluta incompatibilità della santità divina con il peccato dell’uomo. Hans Urs von Balthasar (1905-1988) ha dato un grande spazio all’ira di Dio nel dramma della salvezza per ricordare che questa abbraccia sia la libertà divina che quella umana. Cf Analogia; Antropomorfismo; Immutabilità.