Intuizione (Lat. « guardare attentamente »)

    189

    E un afferrare immediato della realtà con la mente o coi sensi. L’apprensione intellettuale immediata è attribuita di solito agli angeli: in quanto puri spiriti, non hanno bisogno di ragionamento deduttivo. In un senso inferiore, la capacità d’intuizione appartiene anche agli esseri umani. Nella teologia, il tomismo nega che possiamo godere su questa terra di una intuizione immediata di noi stessi o di Dio senza una mediazione dei sensi. L’agostinianismo ne ammette, invece, la possibilità. Quest’ultima teoria corre il rischio di conclamare una specie di illuminismo o diretto accesso a Dio libero dalla mediazione delle creature e della stessa Chiesa. La nostra visione intuitiva di Dio in cielo è stata comunque insegnata ufficialmente (cf DS 990-991,1000; FCC 0.016). Cf Agostinianismo: Tomismo; Visione.