Direttorio generale per la catechesi

    155

    Il DGC, pubblicato nel 1977, vuole essere una revisione del precedente Direttorio Catechistico Generale del 1971. La revisione nasce dall’esigenza di integrare tutta la problematica catechistica sviluppatasi nei decenni successivi.

    In particolare, si sentì il bisogno di ripensare e riformulare organicamente gli apporti dei documenti catechistici quali EN (1975), CT (1979) e soprattutto il CCC. Nel DGC si possono sottolineare i seguenti aspetti peculiari. La collocazione della catechesi nel dinamismo dell’evangelizzazione, in linea con EN.

    La valorizzazione del catecumenato battesimale come modello ispiratore della catechesi. La concezione di catechesi come formazione integrale e iniziazione alla vita cristiana nei suoi diversi aspetti. L’attenzione alla fedeltà congiunta a Dio e all’uomo.

    Il DGC insiste perché nella catechesi, oltre a mettere in contatto il catechizzando con la Bibbia, si valorizzi il dato della Tradizione.

    (Cf. Orientamenti, nn. 13, 21, 28, 73, 82)