Dialogo ed evangelizzazione

    113

    Il dialogo leale, l’ascolto e l’accoglienza ospitale si collocano già pienamente nel quadro dell’annuncio, ed anzi, in linea con le indicazioni conciliari, determinano uno stile pastorale di confronto rispettoso con il contesto culturale, per dare forza alla proposta e all’accompagnamento della fede.

    La tensione dialogale porta necessariamente la Chiesa a cercare di capire i segni dei tempi, che nella loro accezione storica, manifestano gli orientamenti di fondo dei mutamenti maturati in una determinata epoca storica, mentre nella loro accezione teologica, sono i luoghi di incontro della libertà divina con quella umana, attraverso i quali Dio manifesta alla sua Chiesa il cammino da compiere nel tempo presente.

    (Cf. Orientamenti, nn. 20, 56)