Croce

    699

    È il segno della redenzione: su di essa Cristo ha vinto la morte e ci ha donato la vita, compiendo la sua vicenda terrena. Le norme liturgiche richiedono che la croce sia sempre collocata in modo visibile sull’altare o presso di esso; viene onorata con l’inchino e l’incenso (nel Venerdì santo con la genuflessione ed il bacio). Si distinguono:

    • Croce processionale o astile: portata in processione (con l’immagine del Crocifisso rivolta al sacerdote presidente) e collocata presso l’altare; nella domenica delle Palme viene ornata con rami di ulivo.
    • Croce pettorale: indossata dal vescovo, appesa ad un cordoncino o catenella.
    • Una croce di grandi dimensioni viene portata nella Celebrazione della Passione del Signore del Venerdì santo.