Confessione di Pietro Moghila

    143

    Professione di fede composta dal metropolita ortodosso di Kiev, Pietro Moghila (1597-1646), in opposizione alle tendenze calviniste di Cirillo Lukaris. Approvata con alcune modifiche dal Sinodo di Jassy, nell’odierna Romania (1642) e dai principali patriarchi ortodossi nel 1643, questa confessione rimane il documento filo-latino più importante che sia stato accettato dagli Ortodossi.