Arcidiacono

    158

    Originariamente, si chiamava così il capo del collegio dei diaconi, che faceva da vicario al vescovo nell’amministrazione e nella disciplina della diocesi. Il termine venne poi a designare un presbitero incaricato di funzioni importanti nella diocesi. Cf Diacono; Diocesi.