Adulto nella Fede

    180

    Adulto nella fede è chi ha incontrato Gesù Cristo, Colui che dà origine alla fede e la porta a compimento (Eb 12,2). In Lui è la piena rivelazione del volto del Padre e la comunione con il Suo Spirito. Il dono di questa esperienza rende il fedele capace di vivere ed esprimere personalmente la sua vita nella fede e lo inserisce nella comunità cristiana.

    Solo chi fa esperienza di Dio in Gesù Cristo può definirsi credente e credibile perché capace di vivere e generare valori cristiani e modelli evangelici di vita buona. Il cristianesimo si «racconta» e si testimonia con uno stile di vita coerente. La maturità nella fede va considerata una meta dinamica. Le scienze dell’uomo pensano la condizione adulta di vita come «progetto» e «processo» che impegna tutto il corso della vita.

    La maturità cristiana si configura più come un percorso di ricerca, orientato dalla fede, che come una traguardo conseguito in forma definitiva. In tal senso si parla di una maturità di fede relativa alle varie età. Il RdC n. 38 la individua nell’integrazione tra fede e vita e nella cosiddetta mentalità di fede; al n. 139, poi, ne elenca i tratti caratteristici.

    (Cf. Orientamenti, nn. 24, 51, 66, 76)