Audio e Video cattolici italiani
Pubblicità

Commento al Vangelo del 19 marzo 2017 – Charles de Foucauld

Pubblicità

CHARLES DE FOUCAULD:
COMMENTI AL VANGELO DI GIOVANNI

III DOMENICA DI QUARESIMA

MEDITAZIONE NUM. 435
Gv 4,5-15.19b-26.39a.40-42

«Quelli che adorano Dio devono adorarlo in spirito e in verità».

Come sei buono, mio Dio, a donarci tanti principi generali, tanti principi adatti a illuminare tutta la nostra vita, a essere una regola di condotta quotidiana… Adorarti in spirito, e in verità, cioè nel profondo dell’anima e con le opere, con la nostra vita interiore e la nostra vita esteriore, con la contemplazione e la perfezione delle opere esteriori (la quale si trova nell’imitazione di Gesù e non si trova se non là).

Adoriamo Dio in spirito e in verità, cioè con la fede accompagnata dall’amore e con le opere, con la nostra vita interiore e la nostra vita esteriore… Tutti i nostri pensieri siano un’adorazione di Dio! tutti i nostri pensieri siano quelli che gli piacciono di più, quelli che egli vuole da noi!…

Tutte le nostre parole, le nostre azioni, siano un’adorazione di Dio, siano quelle che gli piacciono di più, che egli vuole da noi!…

E per adorarlo in spirito, con la nostra vita interiore, non c’è che un mezzo: è che la nostra vita interiore sia simile a quella di Gesù, sia un’imitazione della vita interiore di Gesù… Per adorarlo in verità, con le nostre opere, con la nostra vita esteriore, non c’è che un mezzo, è che la nostra vita esteriore sia un’imitazione di quella di Gesù.

Tratto dal libro: “Stabilirci nell’amore di Dio…”. Meditazioni sul vangelo di Giovanni, ed. A. Fraccaro, Glossa, Milano 2009, 21-23.

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

La vicenda spirituale di Charles de Foucauld (1858-1916) continua anche oggi ad essere motivo di interesse diffuso tra cristiani e non cristiani, poiché si affida a valori umani sempre più cercati, diventati ormai rari nelle nostre comunità civili: il primato di Dio, le relazioni umane, la cura del prossimo, la qualità della vita ordinaria.Il vangelo rimane la parola più autorevole per introdurre il credente ad una vita autentica. Charles de Foucauld ha sostato a lungo sui testi evangelici, per imparare a vivere in modo fedele un’esistenza degna di essere vissuta: una vita a imitazione di Gesù. Le meditazioni sul vangelo di Giovanni, che egli ha realizzato in Terra santa, possono essere considerate come un insieme di lezioni di vita cristiana, una raccolta di indicazioni pedagogiche per imparare, giorno dopo giorno, a seguire il Signore nella propria condizione di vita, in ascolto delle reali esigenze del mondo d’oggi.

Libro disponibile su Amazon.

[/box]

Commenti
Loading...