Commento a Numeri 5-8 (Nm 5-8)

80

Tra le varie prescrizioni rituali, come una perla emerge la splendida benedizione del Signore affidata a Mosè per Aronne, chiamato a invocarla per tutto il Popolo di Israele:

«Ti benedica il Signore
e ti custodisca.
Il Signore faccia risplendere per te il suo volto
e ti faccia grazia.
Il Signore rivolga a te il suo volto
e ti conceda pace».
Mi viene in mente San Francesco d’Assisi che visse intensamente questa Parola di Dio da donarla a frate Leone:
«Il Signore ti benedica
e ti custodisca,
mostri a te il suo volto
e abbia misericordia di te.
Rivolga verso di te il suo sguardo
e ti dia pace.
Il Signore benedica te, frate Leone».

Il Nome di Dio non è mai invocato invano quando si tratta di far risplendere il suo volto misericordioso sui fratelli e le sorelle.

Impegnati a mettere, nella verità, una buona parola sulle persone che oggi incontrerai. Dona così la benedizione del Signore a tutti, a partire da te stesso.

Leggi qui i capitoli della Bibbia.

A cura di Piotr Zygulski

Articolo precedenteCommento a Numeri 1-4 (Nm 1-4)
Articolo successivoMc 16, 15-20