Commento a Giudici 5-8 (GdC 5-8)

66

Dopo il Canto di Debora ci viene presentata la figura di Gedeone, proveniente da una famiglia poco importante ma chiamato dal Signore a sconfiggere i Madianiti. Innanzitutto però la sua missione fu quella di contrastare le infedeltà di Israele, a partire dall’altare idolatrico che apparteneva a suo padre.

Inizia dalla sua famiglia, e poi con una piccola schiera di trecento persone elette trionfa vittorioso, tra le invidie di chi non fu chiamato a combattere. Quando volevano farlo capo, Gedeone sottolineava che l’unico capo di Israele è il Signore. Eppure sul declinare della propria vita persino Gedeone fece costruire un idolo con parte del bottino degli Israeliti, i quali iniziarono ad adorarlo.

Cosa puoi fare di fronte a eventuali problemi in famiglia? Preferisci chiudere un occhio per quieto vivere o anche a partire dal suo interno ti batti per la verità e la giustizia? In che modo? Perché?

Leggi qui i capitoli della Bibbia.

A cura di Piotr Zygulski

Articolo precedenteCommento a Giudici 1-4 (GdC 1-4)
Articolo successivodon Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 28 Maggio 2021 – Mc 11, 11-26