Commento a Giosuè 9-12 (Gs 9-12)

69

Con l’eccezione di Gabaon e le tre città associate, tutti gli abitanti degli altri paesi circostanti vennero votati allo sterminio e passati a fil di spada da Giosuè. Quelli di Gabaon si salvano, nascondendo la loro identità e spacciandosi per stranieri lontani al fine di concludere un’alleanza con Israele.

A quella alleanza però Giosuè, anche dopo aver scoperto la realtà, sa che non può venire meno, pena future catastrofiche sconfitte. Le vittorie di Israele dipendono infatti dalla sua fedeltà all’Alleanza, in questo sguardo biblico.

Che non vuole di certo insegnare a sterminare le persone o invitare a intraprendere guerre, bensì a rileggere con gli occhi della fede gli eventi anche più tragici che ci hanno coinvolto. Ogni ostacolo può essere vinto dall’ascolto della Parola che vive la storia.

Nella tua vita hai superato qualche ostacolo spirituale o materiale con la forza del Signore? Come ti sei sentito nella vittoria? Hai rischiato di cedere all’orgoglio?

Leggi qui i capitoli della Bibbia.

A cura di Piotr Zygulski

Articolo precedentedon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 24 Maggio 2021
Articolo successivoCommento a Giosuè 13-19 (Gs 13-19)