Commento a Deuteronomio 1-4 (Dt 1-4)

91

Il libro del Dueteronomio ricapitola, dando voce a Mosè, gli altri quattro libri della Torah. Una prima cosa da notare nei primi capitoli è che il Popolo di Israele incontra regni disponibili a farlo transitare sulle proprie terre, mentre altri vi si oppongono: quelli che adottano un approccio di opposizione frontale, di scontro o di respingimento fanno una brutta fine.

Un altro punto riguarda alcune domande retoriche che Mosè rivolge al suo Popolo per ricordare il privilegio e la responsabilità di avere un Dio così vicino a sé, una legislazione così giusta e la possibilità non solo di ascoltare la voce di Dio rimanendo vivo, ma anche proprio di vivere la sua azione liberatrice in mezzo alla nostra schiavitù.

Leggi qui i capitoli della Bibbia.

A cura di Piotr Zygulski

Articolo precedenteFabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 14 Maggio 2021
Articolo successivodon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2021