Commento a 1 Samuele 12-15 (1Sam 12-15)

76

Dietro all’arroganza di re Saul vi è piuttosto la sua paura verso i suoi soldati. Le decisioni di Saul, che vince le guerre senza però ascoltare sino in fondo la voce del Signore, sembrano autonome ma sono invece dirette dagli umori dei suoi sottoposti. Saul in effetti non riesce a governare liberamente, perché non presta attenzione ai comandi del Signore o trova il modo di eluderli. Pertanto in questo capitolo si dice duramente che persino Dio stesso si pentì di averlo designato come sovrano. Al contempo si prepara l’ascesa trono di David.

Come ascolto le esigenze della voce del Signore? Obbedisco sempre alla coscienza in cui mi parla?

Leggi qui i capitoli della Bibbia.

A cura di Piotr Zygulski

Articolo precedenteCommento a 1 Samuele 8-11 (1Sam 8-11)
Articolo successivoCommento a 1 Samuele 16-19 (1Sam 16-19)