Uomini e Profeti: Leggere la Bibbia – Inizio dell’Evangelo di Gesù, Messia, Figlio di Dio – [Marco 1,1-13 ]

7

Inizio dell’Evangelo di Gesù, Messia, Figlio di Dio – [Marco 1,1-13 ] – con Enzo Bianchi

domenica 6 maggio 2012

Iniziamo con oggi la lettura del Vangelo secondo Marco, che sarà il filo conduttore della nostra lettura anche degli altri evangeli: quello di Marco è il più antico, quello che ha fatto da fonte, assieme ad altre raccolte di “detti” di Gesù, alla stesura di Matteo e di Luca. (Per Giovanni faremo un discorso a parte). È il vangelo più asciutto nella narrazione, più incisivo nelle intenzioni narrative e teologiche. È quello che inaugura il “genere letterario” vangelo. Se si fa attenzione alla struttura del testo, ai rimandi espliciti e impliciti all’Antico Testamento, ai ricorsi di uno stesso termine in momenti chiave della narrazione, ci si accorgerà che il testo ha una sua coerenza fortissima, che culminerà nell’evento della croce, e nell’annuncio – sobrio, misurato – che non tutto ciò che muore finisce per sempre.

Con Enzo Bianchi iniziamo oggi a leggere il primo capitolo, dove vengono narrati la figura di Giovanni, “colui che immerge” nelle acque i peccatori per la remissione dei peccati, l’immersione di Gesù nelle acque del Giordano e le tentazioni subite nel deserto,  dove “stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo seguivano.

[powerpress]

Mirror per il file mp3 (in caso di mancato funzionamento del podcast)

Link al podcast su iTunes