Stefano Mons. Russo – Un cuore povero per Natale

315

GLI AUGURI NATALIZI DI MONS. RUSSO, SEGRETARIO GENERALE CEI

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/i contenuti contrassegnati come “Google Youtube” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, è necessario abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Buon Natale… povero.

Proprio così! Auguro a voi, e a me stesso, proprio un Natale povero.

Non perché desidero che abbiate il conto corrente in rosso o la tavola sguarnita. Anzi… Spero che la mensa della vostra casa sia abbondante e curata, e che la vostra tavola sia affollata di persone che vi vogliono bene e a cui ne volete. E spero che abbiate una tale serenità economica da poter tendere la mano a tanti altri fratelli nel bisogno.

Ma non basterà questo a rendere felice il nostro Natale.

Così come non basterà alle nostre comunità parrocchiali e diocesane il ritrovarci nel modo più solenne, attorno al presepe più bello e artistico, con i canti più curati e persino con i volontari della Caritas più solerti e attenti ai più poveri. Tutto questo servirà e sarà necessario.

Ma non basterà questo a rendere felice il nostro Natale.

Una cosa, una sola, può fare davvero la differenza, ed è questa che mi auguro e vi auguro: un cuore povero. Un cuore che non pensi di avere già tutto quello che occorre, ma che sia affamato di salvezza e assetato di giustizia.

Un cuore come quello dei pastori, che a differenza di quanti non avevano trovato posto nella loro locanda, si misero in cammino nella notte e incontrarono gli angeli.

Un cuore come quello dei Magi, che seppero staccarsi dalle loro comodità e dai loro studi per seguire la stella, e al vederla provarono una grandissima gioia.

Un cuore come quello di Maria.

A lei affido ciascuno di voi e le vostre famiglie, e tutte le comunità del nostro Paese. Buon Natale povero! L’infinita misericordia del Dio che si fa Bambino sia la nostra unica, vera, ricchezza.

Vi benedico e prego per ciascuno di voi.

Stefano Mons. Russo

Segretario Generale

Conferenza Episcopale Italiana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.