Radiovigiova: Halloween

47

Arriva la notte a cavallo tra ottobre e novembre, la celtica Halloween o Samhain o la cristiana Ognissanti? Anche quest’anno proseguono le polemiche… Riportiamo due spunti diversi, poi diteci la vostra!

HALLOWEEN? No, grazie!
In un mondo dove già abbiamo di che temere, guerre, malattie, disastri economici, problemi familiari… c’è ancora chi cerca di divertirsi con streghe, spiriti e musiche lugubri. E poi non ci si spiega perché aumentano le persone depresse! Dai da bere alcool ad un ammalato di cirrosi epatica e poi non ti meravigliare se la malattia aumenta. Siamo nel mondo degli squilibri. Più cresce la paura, più si pensa che vedendo spettacoli lugubri, film d’orrore, giornoletti gialli, storie di fantasmi e organizzando feste come
quelle di Halloween la paura passi. Ma è proprio cosi? No, assolutamente no! La paura, l’ansia, l’angoscia non si superano sottoponendosi a feste d’orrore, ma vivendo nella pace, facendosi magari una passeggiata all’aria aperta, pregando il Signore, aiutando chi è nella necessita, alimentando amicizie sane… ecc.
Halloween? No grazie. Mi piacciono
cose Più belle, serene e interessanti!
Don Salvatore Tumino

 

Prima parte:

[audio:http://feeds.feedburner.com/~r/radio_vigiova/~5/440093763/20081031-01.mp3]

Seconda parte:

[audio:http://feeds.feedburner.com/~r/radio_vigiova/~5/440093764/20081031-02.mp3]

HOLYween: parte l’operazione Ognissanti delle Sentinelle del Mattino
La vigilia del 1 novembre un volto di un santo su ogni chiesa e su ogni finestra
«Molti ci chiedevano cosa facciamo per Halloween. Abbiamo allora escogitato qualcosa di positivo. Non ci interessa cosa facciano quelli che flirtano con la morte, noi vogliamo proporre la bellezza dei volti dei nostri santi. Mi piace pensare che qualcuno quella notte pregherà, ma il Vangelo ci insegna a fare il bene, non solo a pregare perchè non ci sia il male». Sono le parole con cui don Andrea, ideatore dell’iniziativa, lancia questa nuova iniziativa promossa dalle Sentinelle del mattino, un progetto di pastorale giovanile per le diocesi italiane.
HOLYween si propone in due anni di mettere delle gigantografie di volti di santi su ogni chiesa e su ogni balcone. «In una notte dove i giovani amano vestirsi orribilmente, HOLYween vorrebbe mostrare il fascino e l’attualità dei santi, immortalati nelle foto o nell’arte».

Articolo precedenteOmelie su Radio Mater: Tutti i Santi e Commemorazione dei defunti
Articolo successivoAngelus del 1 e 2 novembre 2008