Festa di tutti i Santi e commemorazione dei defunti – 1 e 2 Novembre 2008

6

Questa è una rielaborazione audio/video sulle letture della Messa di: SABATO 1 E DOMENICA 2 NOVEMBRE 2008 – FESTA DI TUTTI I SANTI E COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI a cura di Antonio Di Lieto. Il titolo della Messa, che unifica tutte le letture, secondo me è: Raggianti come stelle !

Info Box

Ascolta Ascolta: [audio:http://www.bellanotizia.it/Materiali/2008%20ANNO%20A/54%20SANTIEDEFU%20raggianticomestelle/01_Nov_08_-_Raggianti_come_stelle_!_-.mp3]
Note Note: L’autore precisa che, anche se la lettura di queste bellenotizie aiuta a comprendere la prima parte della Messa (Liturgia della Parola), non potrà mai sostituire la seconda parte (Liturgia eucaristica), in cui ci viene data la possibilità di “abbracciare” veramente il Corpo di Cristo.

M E S S A D I T U T T I I S A N T I ( S A B 1 N O V )

 

PRIMA LETTURA (dall’ Apocalisse di Giovanni 7,2-4.9-14)

Io Giovanni, ho visto quattro angeli che stavano per dare inizio alla fine del mondo. Ma ad un tratto arrivò un angelo con in mano il sigillo di Dio, che gridava a gran voce: “Aspettate, aspettate: prima devo segnare col sigillo di Dio tutti gli uomini buoni della terra!”. E segnava sulla fronte migliaia e migliaia di persone. Dopo arrivò una moltitudine immensa di gente, tanti che nessuno poteva contarli: di ogni razza e lingua. Stavano tutti in piedi davanti al trono di Dio e davanti a Gesù Cristo: felicissimi. Erano avvolti in vestiti RAGGIANTI, e portando nelle mani le palme della vittoria, gridavano a gran voce: “Siamo stati salvati da Dio che siede sul trono: e da Gesù Cristo!”. Allora gli angeli, gli anziani ed i quattro cherubini che stavano intorno al trono, adorando in ginocchio il Signore dicevano: “A Dio siano dati lode e gloria, riconoscenza ed onore, potere e forza! Nei secoli dei secoli, amen”. Uno degli anziani allora mi chiese: “Chi sono questi con i vestiti RAGGIANTI? Da dove vengono?”. Io gli risposi: “Tu lo sai meglio di me”. E lui: “Sì, sono quelli che hanno sofferto per amore del Signore, ed avendo sbiancato le loro vesti col sangue di Cristo, ora stanno sempre accanto a Lui: felici e RAGGIANTI COME STELLE!”.

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 23,1-6)

Beati quelli che cercano il Tuo sorriso, Signore. Tutto l’universo e i suoi abitanti sono del Signore: Lui ha creato la terra e gli oceani, i fiumi e le montagne. Chi salirà nel regno di Dio? Chi abiterà nella Sua casa? Chi non pronuncia menzogne: ha mani innocenti e cuore buono. I giusti saranno benedetti da Dio: otterranno giustizia e salvezza. Beati quelli che cercano il sorriso del Signore, vivranno per sempre con Lui: felici e RAGGIANTI COME STELLE !

SECONDA LETTURA (dalla prima lettera di Giovanni 3,1-3)

Carissimi fratelli, quanto ci ha voluto bene Dio Padre: tanto che ha voluto farci diventare Suoi figli. Ci pensate allora? Noi siamo realmente “figli di Dio”! Ecco perché alcuni non ci amano: se non amano il Padre, come possono amare i figli? Carissimi, noi ora siamo figli di Dio: ma non sappiamo quello che saremo. Sappiamo però che un giorno saremo simili a Lui: perché Lo vedremo così come veramente è. Come Gesù Cristo è puro infatti, chi spera in Lui un giorno si purificherà: e vivrà per sempre con Dio, felice e RAGGIANTE !

VANGELO (Matteo 5,1-12a)

In quel tempo Gesù, vedendo le folle che venivano a Lui sfiduciate, salì su una montagna, e da lì seduto, con autorità proclamò:

“Beati gli umili: perchè saranno i proprietari del cielo.
Beati gli afflitti: perché saranno consolati da Dio.
Beati i miti: perché erediteranno il mondo.
Beati quelli che subiscono ingiustizie: perchè riceveranno giustizia.

Beati quelli che sanno perdonare gli altri: perchè saranno perdonati da Dio.
Beati quelli che hanno il cuore buono: perchè vedranno il Signore.
Beati quelli che costruiscono pace: perchè sono veramente figli di Dio.
Beati quelli che sono perseguitati ingiustamente: perchè possiederanno il regno dei cieli.

Beati voi, quando vi calunnieranno: e solo perché siete miei discepoli, mentendo diranno cose false contro di voi. Quel giorno rallegratevi ed esultate: perchè la vostra ricompensa sarà grandissima. Il Signore vi farà entrare nel Suo magnifico regno di gioia, e lì vivrete per sempre felici: RAGGIANTI COME STELLE!”.

P R I M A M E S S A D E I D E F U N T I ( D O M 2 N O V )

 

PRIMA LETTURA (dal libro di Giobbe 19,1.23-27)

Così disse Giobbe: “Sono certo di questo che vi dico, e sono disposto anche a mettervelo anche per iscritto: Dio è vivo ed operante, ed alla fine ci farà vincere! Dopo che il mio corpo sarà distrutto infatti, io vedrò Dio. Sì, lo vedrò: proprio con questi occhi! I miei occhi contempleranno l’Onnipotente da vicino: e dalla gioia saranno RAGGIANTI COME STELLE !”.

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 26,1.4.7-9.13-14)

Se il Signore mi illumina e mi salva, chi può spaventarmi? Se Dio mi difende, chi può farmi paura? Una cosa sola io ho chiesto al Signore, l’unica cosa che desidero: abitare per sempre nella Sua casa. Assaporare in eterno la Sua dolcezza. Mio Dio, ascoltami. Io ti grido: abbi pietà di me! Rispondimi. Il Tuo volto, Signore: desidero solo vedere il Tuo volto! Fammi contemplare la Tua bontà infinita. Perché quando spero in Te io mi sento forte, il mio cuore si rianima: e diventa RAGGIANTE !

SECONDA LETTURA (dalla lettera di Paolo ai cristiani di Roma 5,5-11)

Carissimi fratelli, Dio ha riversato nei nostri cuori l’amore che viene dallo Spirito Santo. E ci ha amati così tanto, che addirittura Suo Figlio è morto per noi: quando eravamo ancora peccatori. Ora, a stento si trova chi è disposto a morire per un uomo giusto: Lui invece ha avuto il coraggio di morire per i peccatori! Per questo, riconciliati con Dio mediante il sangue di Cristo, un giorno saremo salvati definitivamente. E vivremo sempre felici con Lui: felici RAGGIANTI COME STELLE !

VANGELO (Giovanni 6,37-40)

Un giorno Gesù disse alla folla: “Dio Padre vi ha affidati a Me. Quindi venite subito: ed io vi accoglierò a braccia aperte. Tutti quelli che Dio vorrà mandarmi infatti, io non li respingerò. Perchè è questa la volontà di Dio: che io non perda nessuno di quelli che Lui mi ha mandato. Ma che li resusciti alla felicità eterna. Sì, perché il Padre ha stabilito che quelli che vedono il Figlio e credono in Lui, dopo la morte resusciteranno. E vivranno per sempre felici con Dio: RAGGIANTI COME STELLE !


S E C O N D A M E S S A D E I D E F U N T I ( D O M 2 N O V )


PRIMA LETTURA (Isaìa 25,6.7-9)

Così dice il profeta Isaìa: “Un giorno il Signore inviterà tutti i popoli della terra sul Suo monte: alla Sua festa bellissima. Quel giorno Dio strapperà il velo di dolore, che ricopre la faccia di tutti gli uomini: disintegrando la morte per sempre! Il Signore asciugherà le lacrime dai nostri volti: facendo scomparire tutte le umiliazioni che abbiamo subìto sulla terra. Ne siamo sicuri: perchè ce l’ha promesso! Quel giorno diremo: «Com’è grande il nostro Dio: nel quale abbiamo riposto la ostra fiducia. Rallegriamoci felici ed esultiamo, perché il Signore ci ha salvati: e ci ha resi RAGGIANTI COME STELLE !»”.

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 24,6-7.17-18.20-21)

Chi spera in Dio, non resta deluso. Ricordati del Tuo amore, Signore: della Tua fedeltà infinita. Ricordati di me: nella Tua immensa bontà. Allevia le angosce del mio cuore e perdona i miei peccati: liberami dagli affanni e rendimi RAGGIANTE. Proteggimi: donami salvezza, onestà e rettitudine. Solo in Te io spero: perché se vivo al tuo riparo, so che non resterò deluso !

SECONDA LETTURA (dalla lettera di Paolo ai cristiani di Roma 8,14-23)

Carissimi fratelli, se vi lasciate guidare dallo Spirito di Dio, siete diventati Suoi figli. Non rivolgetevi allora all’Onnipotente con paura: come se foste i Suoi schiavi. Noi siamo figli adottivi di Dio: perciò possiamo chiamarlo “Papà!”. E se siamo Suoi figli, siamo anche Suoi eredi, coeredi di Gesù: perchè partecipando alle sofferenze di Cristo, come Lui erediteremo il Suo magnifico regno di gioia eterna. Non siate tristi allora: perchè le nostre sofferenze non sono paragonabili alla felicità immensa che ci aspetta! Tutta la creazione infatti attende con impazienza di essere liberata dal dolore: è come una donna incinta che geme e soffre, in attesa di ricevere una grandissima gioia. Anche noi gemiamo interiormente, ma sappiamo che presto saremo con il Signore: felici e RAGGIANTI COME STELLE !

VANGELO (Matteo 25,31-46)

Un giorno Gesù disse ai Suoi discepoli: “Alla fine del mondo il Figlio di Dio si siederà sul Suo trono con tutti i Suoi angeli: e lì gli saranno portati tutti gli uomini della terra. E come fa il pastore con le sue pecore, separerà gli agnellini dai caproni: mettendo gli agnellini alla Sua destra ed i caproni alla Sua sinistra. Agli agnellini che stanno alla Sua destra, dirà così: -Venite con Me, benedetti figli del Padre mio: ricevete in eredità il mio regno di gioia infinita! Perché quando avevo fame mi avete dato da mangiare, quando avevo sete mi avete dato da bere, quando ero straniero mi avete accolto, quando ero nudo mi avete vestito, quando ero ammalato mi avete visitato, e quando ero in carcere siete venuti a trovarmi!-. Quelli risponderanno con umiltà: -Signore, ci deve essere un errore: noi non ti abbiamo mai visto né affamato nè assetato, né straniero né nudo, né ammalato né in carcere!-. Ma Lui abbracciandoli risponderà: -Ogni volta che avete aiutato una persona che soffre, voi avete aiutato Me!-.

Invece ai caproni che sono alla sua sinistra, dirà così: -Via da me: andate nel fuoco eterno, dove avete scelto di stare col diavolo ed i Suoi demoni. Sì, perché avevo fame e non mi avete dato da mangiare, avevo sete e non mi avete dato da bere, ero straniero e non mi avete accolto, ero nudo e non mi avete vestito, ero ammalato e non mi avete visitato, ero in carcere e non siete venuti a trovarmi!-. Quelli risponderanno con arroganza: -Ma che dici? Noi non ti abbiamo mai visto né affamato nè assetato, né straniero né nudo, né ammalato né in carcere!-. Ma Lui sentenzierà: -Ogni volta che non avete aiutato una persona che soffre, voi non avete aiutato Me!-. Così i malvagi se ne andranno nel regno del dolore infinito, tristi e disperati. Ed i giusti nel regno della gioia eterna: felici e RAGGIANTI COME STELLE !”.

T E R Z A M E S S A D E I D E F U N T I ( D O M 2 N O V )


PRIMA LETTURA (dal libro della Sapienza 3,1-9)

Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio: dove nessun tormento mai più li toccherà! Agli occhi degli stolti, morendo hanno subito una sciagura: mentre invece sono andati nella pace. Agli occhi degli uomini la loro fine è stato un castigo, mentre invece hanno ricevuto il premio dell’immortalità piena. In cambio di una sofferenza breve, hanno ottenuto una gioia che non finirà mai. Dio li ha esaminati e li ha considerati degni, e come si fa con l’oro li ha provati fuoco: per trasformarli in splendidi gioielli. Essi infatti ora risplendono: RAGGIANTI COME STELLE. E come le scintille del fuoco, corrono qua e là: scoppiettanti di gioia. Gli umili governeranno sul mondo intero: perché si sono lasciati governare da Dio. Perché quelli che si affidano al Signore, vedranno la verità: quelli che lo amano, godranno della Sua bontà e della Sua grazia. Vivendo per sempre con Lui: felici e RAGGIANTI COME STELLE !

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 41,2-3.5bcd; 42,3-5)

Solo tu puoi dissetare la mia anima, Signore. Come la cerva si disseta all’acqua, così il mio cuore si disseta con Te, mio Dio. E solo quando sarà al Tuo cospetto, si disseterà completamente: contemplando il Tuo magnifico sorriso. Sì, io sono in cammino verso la casa del Signore: tra canti di gioia e folle festanti. La Sua luce e la Sua verità, mi guideranno verso il Suo santo monte: e mi faranno entrare nella Sua splendida casa. Sì, quel giorno verrò da Te mio Signore, e canterò a Te con la mia cetra: pieno di gioia ed esultanza. Anima mia, perché ora sei triste? Perché sei agitata? Spera in Dio, loda il Suo nome: e tornerai RAGGIANTE !

SECONDA LETTURA (dall’Apocalisse di Giovanni 21,1-5a.6b-7)

Io Giovanni, ho visto un mondo nuovo: diverso da quello in cui viviamo oggi. Ho visto una moltitudine di uomini, andare da Dio felici e RAGGIANTI: come la sposa che va verso lo sposo. Ed ho sentito una voce potente, proveniente dal trono di Dio, che diceva: “Dio e gli uomini qui vivono sotto la stessa tenda. Queste persone infatti sono Sue, e Lui abita con loro: asciugando ogni lacrima dai loro occhi. Per cui qui non c’è più nè morte, né pianti, né affanni: perché tutte le sofferenze sono completamente passate!”. Ed infine il Signore, che sedeva sul trono, esclamò: “Ecco, Io ho fatto per voi un mondo completamente nuovo! Perché Io sono la “A” e la “Z”: l’inizio e la fine di ogni cosa. Chi ha sete venga, ed Io gli offrirò gratuitamente l’acqua della vita: mi segua, ed erediterà tutto questo. Così Io sarò il vostro Dio: e voi i miei figli. E vivrete per sempre con Me: felici e RAGGIANTI COME STELLE !

VANGELO (Matteo 5,1-12a)

In quel tempo Gesù, vedendo le folle che venivano a Lui sfiduciate, salì su una montagna, e da lì seduto, con autorità proclamò:

“Beati gli umili: perchè saranno i proprietari del cielo.
Beati gli afflitti: perché saranno consolati da Dio.
Beati i miti: perché erediteranno il mondo.
Beati quelli che subiscono ingiustizie: perchè riceveranno giustizia.

Beati quelli che sanno perdonare gli altri: perchè saranno perdonati da Dio.
Beati quelli che hanno il cuore buono: perchè vedranno il Signore.
Beati quelli che costruiscono pace: perchè sono veramente figli di Dio.
Beati quelli che sono perseguitati ingiustamente: perchè possiederanno il regno dei cieli.

Beati voi, quando vi calunnieranno: e solo perché siete miei discepoli, mentendo diranno cose false contro di voi. Quel giorno rallegratevi ed esultate: perchè la vostra ricompensa sarà grandissima. Il Signore vi farà entrare nel Suo magnifico regno di gioia, e lì vivrete per sempre felici: RAGGIANTI COME STELLE!”.


Sul sito http://www.bellanotizia.it puoi scaricare tante altre “bellenotizie”, anche in forma di registrazione-audio e presentazione-video, oltre a diversi miei articoli, scritti, corrispondenze-mail ed ipotesi innovative.

Articolo precedenteLa Vergine Santa, causa della nostra letizia
Articolo successivoFatti Prossimi – 27 ottobre 2008