I santi di oggi, lunedì 5 febbraio gennaio 2018

596
Maestro di SantAgata sec. XVI, Sant'Agata

Maestro di SantAgata sec. XVI, Sant'AgataSant’ AGATA   Vergine e martire – Memoria
Catania, 235? – 5 febbraio 251
Nacque nei primi decenni del III secolo a Catania in una ricca e nobile famiglia di fede cristiana. Verso i 15 anni volle consacrarsi a Dio. Il vescovo di Catania accolse la sua richiesta e le impose il velo rosso portato dalle vergini consacrate. Il proconsole di Catania Quinziano, ebbe l’occasione di vederla, se ne invaghì, e in forza dell’editto di…
www.santiebeati.it/dettaglio/22650

Sant’ ALICE (ADELAIDE) DI VILICH   Badessa
Geldern (Germania) 960 ca. – Colonia, 5 febbraio 1015
Nata verso il 960, Adelaide fu mandata dai genitori a studiare presso le canonichesse di San Gerolamo del monastero di Sant’Orsola a Colonia. La morte in battaglia di un fratello, caduto nel 977 contro i Boemi, fece sì che i genitori usassero la parte di eredità che a lui spettava per costruire un monastero a Vilich, presso Bonn, designando proprio Adelaide …
www.santiebeati.it/dettaglio/57100

San GESù MENDEZ MONTOYA   Sacerdote e martire
Tarimbaro, Messico, 10 giugno 1880 – Valtiervílla, Messico, 5 febbraio 1928
Nacque a Tarimbaro, Michoacán (Arcidiocesi di Morelia) il 10 giugno 1880.Vicario di Valtierrilla, Guanajuato (Arcidiocesi di Morelia). Fu un sacerdote completo che dedicò completamente se stesso agli altri, e non lesinò mezzi per intensificare la vita cristiana tra i suoi fedeli. Si sottopose a confessare per lunghe ore e da queste confessioni uscivano crist…
www.santiebeati.it/dettaglio/90126

San LUCA DI DEMENNA O D’ARMENTO   
m. 5 febbraio 995
www.santiebeati.it/dettaglio/91273

San GENIALE   Martire
sec. III
San Geniale, sebbene non incluso nel martirologio cristiano, è un martire del terzo secolo, che sotto Diocleziano diede la vita per affermare i valori della sua giovane fede. Le sue reliquie, conservate nella catacombe di S. Lorenzo in Roma, vennero donate per intercessione del cardinale Cybo alla universitas aiellese di cui la sua famiglia era f…
www.santiebeati.it/dettaglio/95916

Santi MARTIRI DEL PONTO   
www.santiebeati.it/dettaglio/39605

Sant’ AVITO   Vescovo di Vienne
Vienne, Francia, 450 – 5 febbraio 523
Avito fu arcivescovo di Vienne dal 494 circa al 5 febbraio 523. Apparteneva a un’importante famiglia gallo-romana imparentata con l’imperatore romano Avito e altri illustri personaggi e che si tramandava gli onori ecclesiastici (il padre Isichio era stato prima di lui vescovo di Vienne). In un periodo difficile per la Chiesa nella Gallia meridionale, Avito s…
www.santiebeati.it/dettaglio/39610

Sant’ INGENUINO (GENUINO)   Vescovo di Sabiona
www.santiebeati.it/dettaglio/39615

San SABA IL GIOVANE   Monaco
www.santiebeati.it/dettaglio/39620

San DOMIZIANO   Duca di Carinzia
www.santiebeati.it/dettaglio/94157

Sant’ ALBUINO DI BRESSANONE   Vescovo
www.santiebeati.it/dettaglio/39630

Beata EULALIA PINOS   Vedova
Nata da nobile famiglia, la Beata Eulalia Pinos, rinunciò alla vita secolare e ricchezze entrando fra le mercedarie di Barcellona e fu anch’essa una delle prime a seguire Santa Maria di Cervellon, ricevendo l’abito dal Beato Bernardo da Corbara. Insigne per molte virtù aprì le sue mani ai poveri e abbracciando la Santa croce con una morte preziosa volò al re…
www.santiebeati.it/dettaglio/93977

Beata FRANCESCA MEZIERE   Vergine e martire
Mézangers, Francia, 1745 – Laval, Francia, 5 febbraio 1794
Francoise Méziére, laica della diocesi di Laval e martire della Rivoluzione Francese, fu beatificata il 19 giugno 1955. Educata dalle Suore di Nostra Signora della Carità di Evron, nel 1768 si consacrò all’opera delle scuole parrocchiali a St-Léger, nel distretto di Laval. Quando le fu richiesto di giurare la costituzione repubblicana come maestra, preferì s…
www.santiebeati.it/dettaglio/39633

Beata ELISABETTA CANORI MORA   Madre di famiglia, terziaria trinitaria
Roma, 21 novembre 1774 – 5 febbraio 1825
Elisabetta Canori nasce nel 1774 da un’agiata famiglia romana. A 22 anni sposa un giovane avvocato, Cristoforo Mora, il quale cede alle lusinghe di una donna di bassa condizione e riduce la famiglia all’indigenza, pur non abbandonando il tetto coniugale. Elisabetta decide allora di vivere in totale fedeltà al marito e alle due figlie che m…
www.santiebeati.it/dettaglio/90597


Per la foto – fonte

Autore: Maestro di Sant’Agata (pittore), ambito piemonteseNunzio, bottega dell’Italia meridionale
Datazione e materia/tecnica: secolo XVI (1500 – 1599) – tempera su tavola
Fonte: Inventario informatizzato dei beni storici e artistici della Diocesi di Asti