Riflessione sul Padre Nostro (per bambini)

263

PADRE NOSTRO

È belle poterti chiamare “babbo”, parlarti con semplicità, confidarsi con te: sei un babbo e posso raccontarti tutto di me sapendo che mi ascolti con amore. Sei un babbo per me, ma anche per i miei amici, per i bambini della mia scuola, per i bambini di tutto il mondo: sei un babbo “nostro”, di tutti. Ma la cosa più bella e straordinaria è che sei anche il babbo del mio babbo, della mia mamma, anche di mio nonno, e della nonna, sei il babbo per i bambini, ma anche per i grandi, e sei un “grande babbo” anche per i più vecchi. Ognuno si può rivolgere a te, tornando bambino, sicuro di essere accolto, ascoltato, coccolato, amato.

CHE SEI NEI CIELI

Dire che stai nei cieli sembrerebbe che tu sia lontano da noi, distante, forse inaccessibile: chi può salire in cielo per poterti parlare ?Nessuno !

Ma per fortuna sei tu che sei sceso dal cielo sulla terra con Gesù, per farti conoscere hai mandato suo figlio, per dire a tutti gli uomini come tu li ami, quanto sei buono con loro, paziente quando sbagliano strada, misericordioso quando si dimenticano di te, vicino quando soffrono: il tuo cielo è vicinissimo agli uomini, anche se a volte è a noi sembra impossibile averti così vicino.

SIA SANTIFICATO IL TUO NOME

Come possiamo santificare il nome di DIO? Renderlo santo? Lo è già.

Ma ci sono tante persone che non accettano Dio, che non lo conoscono, che voglio fare a meno di lui. Allora preghiamo perché il cuore di tutti gli uomini si apra all’amore di Dio, e ognuno riconosca di aver un padre meraviglioso che lo ama sempre, così come egli è.

VENGA IL TUO REGNO

È l’amore che tu ci doni che ci aiuta a vivere bene, felici, dando importanza alle cose che contano veramente: il tuo regno è un regno dove l’amore guida tutti gli uomini, ma in ciascuno di noi regna ancora l’egoismo, ciascuno di noi cerca di essere primo, di passare avanti, di avere di più – aiutaci Signore a lasciare spazio anche agli altri, aiutaci ad essere attenti ai bisogni degli altri, aiutaci a vivere con amore

SIA FATTA LA TUA VOLONTA’ COME IN CIELO COSI’ IN TERRA

Aiutaci a aver fiducia in te, aiutaci a seguirti nel tuo amore per tutti, a fidarci di te, a desiderare quello che tu vuoi, a fare quello che tu ci chiedi

DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO

Il pane è il cibo più semplice, che ci dà la possibilità di vivere: noi spesso vogliamo più di quanto ci è necessario, desideriamo oggetti e cose che non ci servono realmente, ci perdiamo dietro a cose superflue, Aiutaci Signore a vivere giorno per giorno, a cercare solo l’essenziale per noi e a cercare  di condividere quello che abbiamo con chi ci sta vicino, a fidarci  del tuo amore, a mettere il nostro domani nella tua mani amorose di padre

RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI COME NOI LI RIMETTIAMO AI NOSTRI DEBITORI

Insegnaci a perdonare gli altri, amici, fratelli, genitori, Noi siamo sempre disposti ad ottenere il perdono, ma poco aperti a perdonare chi ci è vicino, gli errori degli altri ci sembrano sempre più grandi dei nostri.

insegnaci a capire che tutti abbiamo bisogno di perdono, perché ciascuno di noi ha i suoi difetti, i suoi limiti, i suoi egoismi che spesso feriscono che ci sta vicino:

NON ABBANDONARE NELLA TENTAZIONE MA LIBERACI DAL MALE

Spesso vogliamo vivere a modo nostro, vogliamo più bene alle nostre cose che a te, siamo più attaccati a degli oggetti che alle persone che abbiamo vicino: siamo tentati di escluderti dalla nostra vita, di vivere senza dare amore, chiusi nel nostro piccolo comodo mondo di bambini: aiutaci Signore ad aprirci agli altri, ad uscire dal nostro guscio di egoismo, solo con il tuo aiuto possiamo essere generosi e aperti al bene.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.