I NONNI

Viveva una regina in un castello
un luogo molto noto qui vicino
i’ mio racconto non vuol esser quello
ma casa di un modesto contadino

due case che copriva un solo tetto
fra l’una e l’altra si passava appena
unite insieme dalle vecchie travi
li dove si attaccava l’altalena

l’ho presa un po’ alla larga cari amici
non era una regina quella donna
ma era molto più ve l’assicuro
in quanto questa l’era la mia nonna

mio nonno che non era cavaliere
bifolco conduceva solo buoi
per questo mica era sprovveduto
ma uomo che sapeva i fatti suoi

vedeva la mia nonna tutti i giorni
vivendo questa vita in comunella
decise di pigliarsela per sposa
mai vide altra donna come quella

giurarono l’amore quello vero
lo benedisse il prete sull’altare
la vita travagliata e rispettosa
un giorno mai gli ho visti litigare

è storia d’altri tempi si va bene
invece quelli oggi son finiti
non hanno mai pensato a separarsi
per una vita sono stati uniti.

Poesia di Rolando Fabbrucci (nella foto, i suoi nonni).

25 Luglio 2021 – Prima Giornata Mondiale dei nonni e degli anziani

Articolo precedentedon Guido Santagata – Commento al Vangelo di domenica 25 Luglio 2021
Articolo successivodon Giulio dal Maso – Commento al Vangelo di domenica 25 Luglio 2021