don Francesco Cristofaro – Via Crucis per i defunti

1184

Per comodità, scarica il file Word

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Sac.: Fratelli e sorelle, contempliamo Gesù che percorre la via del Calvario per amore nostro. Con lui offriamo anche noi la nostra vita al Padre celeste perché ci renda in tutto simili al suo Figlio unigenito, pieni di Spirito Santo e sempre pronti a perdonare fino a settanta volte sette. Invochiamo con fiducia la Vergine Maria, nostra Soccorritrice, e chiediamole la grazia di non stancarci mai lungo il cammino.

In particolare affidiamo alla sua intercessione materna e all’amore misericordioso del Signore, tutti i nostri cari ed amati defunti (dire i nomi nel silenzio del cuore). Ti preghiamo per tutte le anime del purgatorio e per quelle più dimenticate. Per loro ti chiediamo il paradiso e il riposo e la pace eterna. Le anime del purgatorio e del paradiso si ricordino di noi e preghino per le nostre vite e le nostre famiglie, i nostr bisogni e necessità.

Iniziamo la Via Crucis con un sincero atto di pentimento e imploriamo fiduciosi la misericordia di Dio.

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen.

Preghiamo:

O Dio, che hai tanto amato il mondo da dare il tuo Figlio unigenito e lo hai consegnato al supplizio della croce, manda su di noi il tuo Spirito perché diventiamo cristiani autentici e attenti ascoltatori della tua Parola. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA STAZIONE: Gesù è condannato a morte

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

 Pilato, visto che non otteneva nulla, anzi che il tumulto cresceva sempre più, presa dell’acqua, si lavò le mani davanti alla folla: “Non sono responsabile, disse, di questo sangue; vedetevela voi!”.

L1: Perdonaci, Gesù, se a volte anche noi come Pilato non abbiamo la forza di difendere le persone deboli e innocenti. Rendici coraggiosi e sempre pronti a scegliere il bene e fuggire il male.

L2: Diciamo insieme: Perdonaci, Signore

– quando siamo prepotenti

– quando giudichiamo il nostro prossimo

– quando non scegliamo la verità

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte per maltrattamento, violenza, omicidi, guerre e ingiustizie.

L’eterno Riposo.

SECONDA STAZIONE: Gesù è caricato della croce

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

 Pilato disse ai Giudei: “Ecco il vostro re!”. Ma quelli gridarono: “Via, via, crocifiggilo!”. Disse loro Pilato: “Metterò in croce il vostro re?”. Risposero i sommi sacerdoti: “Non abbiamo altro re all’infuori di Cesare”. Allora lo consegnò loro perché fosse crocifisso.

L1: Ti ringraziamo, Signore Gesù, che per amore nostro hai portato la croce senza mai stancarti. Rendici pazienti e donaci un cuore umile e misericordioso.

L2: Diciamo insieme: Rafforza, Signore la nostra fede, la nostra carità, la nostra speranza

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte per incidenti sul lavoro.

L’eterno Riposo.

TERZA STAZIONE: Gesù cade la prima volta

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Maltrattato, si lasciò umiliare
e non aprì la sua bocca;
era come agnello condotto al macello,
come pecora muta di fronte ai suoi tosatori,
e non aprì la sua bocca.

L1: Perdonaci, Gesù, per tutte le volte che cadiamo in tentazione. Abbi pietà di noi e donaci la forza di rialzarci per riprendere il cammino verso di te che sei il nostro Salvatore.

L2: Diciamo insieme: Rialzaci, Gesù

– quando la stanchezza si fa sentire

– quando la pigrizia ci assale

– quando cadiamo sotto il peso della croce

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte per malattie incurabili.

L’eterno Riposo.

QUARTA STAZIONE: Gesù incontra Maria sua Madre

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Simeone parlò a Maria, sua madre:
“Egli è qui per la rovina
e la risurrezione di molti in Israele,
segno di contraddizione
perché siano svelati i pensieri di molti cuori.
E anche a te una spada trafiggerà l’anima” …
Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore

L1: Vergine Maria, nostra Madre celeste, aiuta anche noi a perseverare sino alla fine e ottienici la grazia di crescere in sapienza, età e grazia tutti i giorni della nostra vita.

L2: Diciamo insieme: Maria, prega per noi

– affinché amiamo il nostro prossimo

– affinché sappiamo porgere la mano a chi è debole e indifeso

– affinché impariamo a perdonare

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le mamme morte.

L’eterno Riposo.

QUINTA STAZIONE: Gesù è aiutato dal Cireneo

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Allora costrinsero un tale che passava,
un certo Simone di Cirene che veniva dalla campagna,
padre di Alessandro e Rufo,
a portare la croce.

L1: Anche noi a volte, Gesù, siamo costretti, come il Cireneo, a fare qualcosa che non vorremmo fare: studiare, aiutare i genitori, tenere in ordine ogni cosa. Aiutaci in quei momenti e infondi in noi l’amore e la pazienza.

L2: Diciamo insieme: Soccorrici, Signore

– nelle fatiche quotidiane

– nei momenti difficili della nostra vita

– quando siamo chiamati al sacrificio

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutti i papà defunti.

L’eterno Riposo. 

SESTA STAZIONE: La Veronica asciuga il volto di Gesù

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Disprezzato e reietto dagli uomini,
uomo dei dolori che ben conosce il patire,
come uno davanti al quale ci si copre la faccia.

L1: Anche noi, Gesù, vogliamo asciugare il tuo volto in coloro che soffrono, che sono abbandonati da tutti, che non hanno nessuno che li consoli. Ti promettiamo di aiutare i nostri genitori e di non farli arrabbiare.

L2: Diciamo insieme: Asciuga o Maria

– le lacrime di chi è ammalato

– le lacrime di chi vive nella solitudine

– le lacrime di chi è perseguitato per il Vangelo

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte da sole e senza nessuno.

L’eterno Riposo.

SETTIMA STAZIONE: Gesù cade la seconda volta

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Gesù diceva ai suoi discepoli: «chi vuol venire dietro a me, rinneghi ogni giorno se stesso, prenda la sua croce e mi segua».

L1: Il cammino è lungo e difficile, ma non dobbiamo mai scoraggiarci. Tu sei al nostro fianco, Gesù. Ne siamo certi. Anche noi riusciremo a raggiungere il Paradiso per gioire con gli Angeli e con i Santi.

L2: Diciamo insieme: Porgi la tua mano, Signore

– a coloro che vivono nel dubbio

– a coloro che vacillano nella fede

– a coloro che hanno perso la speranza

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutti i figli morti in giovane età.

L’eterno Riposo.

OTTAVA STAZIONE: Gesù incontra le pie donne

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Gesù , voltandosi verso le donne, disse:
“Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me,
ma piangete su voi stesse e sui vostri figli.
Perché se trattano così il legno verde,
che avverrà del legno secco?”.

L1: Come le pie donne, anche noi, Gesù, vogliamo consolarti. Ti promettiamo che non ci dimenticheremo di te e che tutte le Domeniche parteciperemo alla Santa Messa con gioia ed entusiasmo.

L2: Diciamo insieme: Consola, Signore

– i bambini abbandonati dai genitori

– i bambini che sono negli ospedali

– i bambini che sono vittime della violenza

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte in mare, nelle valanghe, nei cieli.

L’eterno Riposo.

NONA STAZIONE: Gesù cade la terza volta

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Pietà di noi, Signore, pietà di noi, siamo già troppo sazi di disprezzo, troppo sazi noi siamo dello scherno dei gaudenti, del disprezzo dei superbi. (Sal 123)

L1: Soccorri, Gesù, quanti vivono in paesi dove c’è la guerra. Aiuta i profughi della Siria, dell’Iraq e quanti viaggiano in mare per trovare la pace. Abbi pietà di loro, Signore, e non li abbandonare.

L2: Diciamo insieme: Salvaci, Signore

– dalle guerre e dalle carestie

– dall’ingiustizia e dalla persecuzione

– dall’odio e dal rancore

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte nei terremoti e nelle alluvioni.

L’eterno Riposo.

DECIMA STAZIONE: Gesù è spogliato delle vesti

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo… 

I soldati si divisero le sue vesti,
tirando a sorte su di esse
quello che ciascuno dovesse prendere.
 

L1: Quanta cattiveria hanno avuto i soldati contro di te Gesù! Sono stati crudeli e ti hanno maltrattato senza ragione. Perdona, Signore, i peccatori e converti il loro cuore perché capiscano che solo l’amore ci rende felici.

L2: Diciamo insieme: Illumina, Signore

– il Papa, i Vescovi e i Sacerdoti

– i catechisti e gli animatori

– i Governanti e i Capi di Stato

– i Giudici e i Magistrati

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone consacrate defunte e per tutti i sacerdoti defunti che hanno curato questa comunità.

L’eterno Riposo.

UNDICESIMA STAZIONE: Gesù è inchiodato in croce

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo… 

Erano le nove del mattino quando i soldati crocifissero Gesù.
E l’iscrizione con il motivo della condanna diceva:
“Il re dei Giudei”.
Con lui crocifissero anche due ladroni,
uno alla sua destra e uno alla sinistra.

L1: Veramente grande è stato il tuo amore per noi, Gesù. Ci hai dato tutto: il tuo cuore, la tua vita, la tua Mamma, il tuo Corpo e il tuo Sangue. Rendici riconoscenti e fa’ che non rendiamo vana la tua croce con la nostra indifferenza.

L2: Diciamo insieme: Rafforza, Gesù

– il nostro amore per te

– il nostro amore verso quanti vivono accanto a noi

– il nostro amore per la nostra Parrocchia

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte improvvisamente.

L’eterno Riposo.

DODICESIMA STAZIONE: Gesù muore sulla croce

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Venuto mezzogiorno,
si fece buio su tutta la terra,
fino alle tre del pomeriggio.
Alle tre Gesù gridò con voce forte:
Eloì , Eloì , lemasabactàni?,
che significa:
Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?…
e chinato il capo, spirò …
Allora il centurione che gli stava di fronte,
vistolo spirare in quel modo, disse:
“Veramente quest’uomo era Figlio di Dio!”.

L1: Dalla croce, Gesù, tu hai detto: “Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno”. Anche noi vogliamo perdonare chi ci fa del male. Aiutaci, Gesù, e ci riusciremo.

L2: Diciamo insieme: Perdona, Signore

– la nostra testardaggine

– il nostro egoismo

– la nostra indifferenza

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte lontane da Dio.

L’eterno Riposo.

TREDICESIMA STAZIONE:

Gesù è deposto dalla croce tra le braccia della sua Mamma

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Sopraggiunta ormai la sera,
Giuseppe d’Arimatea, membro autorevole del sinedrio,
che aspettava anche lui il Regno di Dio,
comprato un lenzuolo,
calò il corpo di Gesù giù dalla croce
e lo depose tra le braccia della Vergine Maria.

L1: Vergine Maria, Regina dei Martiri, che hai tenuto tra le braccia il tuo Figlio Gesù morto per amore nostro, rendici puri di cuore e sempre pronti a vivere il Vangelo in tutti i giorni della nostra vita.

L2: Diciamo insieme: Aiuta e benedici, o Maria

– i nostri genitori

– le nostre famiglie

– i nostri nonni

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutte le persone morte della nostra comunità.

L’eterno Riposo.

QUATTORDICESIMA STAZIONE: Gesù è deposto nel sepolcro

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo…

Giuseppe d’Arimatea,
avvolto il corpo di Gesù in un lenzuolo,
lo depose in un sepolcro scavato nella roccia.
Poi fece rotolare un masso
contro l’entrata del sepolcro.

L1: Signore Gesù, tu hai vinto la morte e sei risorto al terzo giorno a vita nuova. Donaci il desiderio vivo di raggiungere un giorno il Paradiso e fa’ che non attacchiamo il cuore alle cose del mondo.

L2: Diciamo insieme: Dona la tua luce, Signore

– a coloro che camminano nelle tenebre

– a coloro che si lasciano condizionare dai falsi ideali

– ai nostri defunti e alle anime del Purgatorio

Intenzione: Signore in questa santa stazione ti preghiamo per tutti i nostri defunti.

L’eterno Riposo.