Ciao a tutti, mi chiamo Carlo Acutis

446

Ciao a tutti, mi chiamo Carlo Acutis e sono nato il 3 maggio del 1991.

Sono nato a Londra, perché i miei genitori lavoravano là, ma subito siamo tornati in Italia e sono cresciuto a Milano. Sono sempre allegro ed entusiasta della vita, mi piace stare con gli amici e a scuola me la cavo.

Modestia a parte, tutti dicono che sono un vero genio dell’informatica, ma io mi ritengo un ragazzo normale come voi. Ciò che mi ha fatto crescere è stato un incontro particolare: l’incontro con Gesù Eucaristia. Da quel momento tutto è cambiato nella mia vita. Pensate che Gesù si nasconde in un pezzettino di pane stare dentro di noi! E Gesù è vivo e vero in quel pezzetto di pane che si offre a me e mi dà la forza, la gioia e l’entusiasmo di essere anch’io come Gesù.

Voglio poter essere a disposizione di tutti, soprattutto di quelli che non hanno ancora incontrato Gesù nella loro vita. Sarebbe bello che tutti conoscessero la bellezza dell’amicizia con Gesù e di come questa amicizia aiuti a crescere in tutte le dimensioni, quella umana e quella spirituale.

Un’altra mia preoccupazione è di non sprecare i talenti che Dio mi ha dato e aiutare anche altri a non sprecarli. Tutti nascono con una propria originalità ma molti muoiono come fotocopie.

Una leucemia fulminante mi ha portato da Gesù nell’ottobre del 2006. Ora so con certezza che è importante far crescere dentro di noi i talenti che Dio ci ha dato per metterli a disposizione per il bene degli altri. È questo il segreto per non essere fotocopia.

Provateci anche voi: fatevi guidare dal Vangelo, da Gesù Eucaristia e dall’essere dono gli altri.

Il vostro amico Carlo

Prossimamente su Dossier Catechista il miniposter di Carlo Acutis con alcune delle sue frasi più belle.