Aforismi per domenica 18 Novembre 2018

69

UN ESEMPIO DI GENERE APOCALITTICO

  • «Giorno d’ira, quel giorno, giorno di angoscia e di afflizione, giorno di rovina e di sterminio, giorno di tenebre e di caligine, giorno di nubi e di oscurità…» (Sofonia 1,15).
  • A questo passo si è ispirato l’autore del «Dies irae», inno dell’antica liturgia dei defunti: «Dies irae, dies illa / solvet saeclum in favilla». Ossia: «Giorno dell’ira, quel giorno / dissolverà tutti i tempi in una fiammata». Autore probabile viene indicato Tommaso da Celano, uno dei primi discepoli di san Francesco d’Assisi, morto attorno al 1270.

«FIGLIO DELL’UOMO»

  • Questa immagine deriva da Daniele (7,13-14): è una non ben precisata figura celestiale che viene condotta davanti al trono dell’Altissimo, e riceve poteri divini: «Guardando nelle visioni notturne, ecco venire con nubi del cielo uno simile a un Figlio d’uomo…». Nel Vangelo Gesù identifica se stesso con questa figura: dopo la risurrezione entrerà nella gloria del Padre (siederà «alla sua destra», Mc 16,19). E alla fine  ritornerà per radunare i suoi eletti nel Regno.

COSE DELL’ALTRO MONDO

  • Chi sa se il mondo dura ancora altre tre settimane. Pierre Beaumarchais
  • Non preoccuparti del fatto che il mondo possa cessare di esistere oggi. In Australia è già domani. Charles M. Schulz
  • Esiste una cosa che dà splendore a tutto: l’idea che ci sia qualcosa dietro l’angolo. Gilbert K.Chesterton
  • Questo mondo è un preludio. Henri-Dominique Lacordaire
  • Il più nobile compito del mondo visibile è quello di farci presentire l’altro. E. Langlois
  • Il meglio che questo mondo ha da offrire, è la nostalgia di un altro mondo. Martin Kessel
  • In ogni tomba c’è una sveglia puntata sull’ora del Giudizio Universale. Ramòn Gìmez de la Serna
  • La maggior parte della gente, quando arriva in cielo, per prima cosa va a cercarsi il suo cucciolo. Poi, forse, va a cantare con gli angeli. Francis H. Bradley
  • L’attesa delle ultime cose implica l’impegno per le penultime. D. Bonhoeffer
  • Certi cattolici attendono la seconda venuta di Cristo più o meno con la stessa indifferenza con cui attendono l’arrivo dell’autobus alla pensilina. Ignazio Silone
  • Non ambisco ad altro, che essere gettato tra le fondamenta di ciò che crescerà. Pierre Teilhard de Chardin
  • Quando voglio conoscere le ultime notizie, leggo l’Apocalisse. Lèon Bloy
  • Vieni, Signore Gesù! (Apocalise 22,20)

Fonte

Articolo precedenteVangelo del giorno – 18 Novembre 2018 – p. Bruno Oliviero (padre Elia)
Articolo successivoIl Vangelo del giorno, 16 Novembre 2018 – Lc 17, 26-37