Un elenco con 101 idee per vivere bene la Quaresima nonostante le limitazioni, per far sì che sia ugualmente un tempo di grazia.

Le idee classiche

  1. rinunciare a caramelle e dolci
  2. ridurre il tempo della televisione
  3. non mangiare snacks tra i pasti
  4. limitare il caffè e bevande gasate
  5. limitare o digiunare dai videogiochi
  6. trascorrere più tempo in famiglia
  7. donare qualcosa ai poveri
  8. fare qualche lavoro domestico in più
  9. compiere gesti di gentilezza al pri­mo che capita
  10. trascorrere più tempo in preghiera

Preghiera

  1. leggere i vangeli un pezzo al giorno
  2. pregare un libro della Scrittura se­condo il metodo della lectio divina
  3. partecipare alla messa durante la settimana (magari ogni giorno)
  4. pregare il Rosario ogni giorno, da soli o con la famiglia
  5. fare un quaderno delle preghiere dove segnare tutti coloro che han­no bisogno delle proprie preghiere; aggiungere una persona ogni gior­no
  6. imparare a pregare la Liturgia delle ore
  7. impegnarsi a fare un po’ di adora­zione eucaristica regolarmente
  8. visitare ogni giorno una chiesa
  9. impegnarsi a fare l’esame di co­scienza ogni sera
  10. pregare il Padre nostro tre volte al giorno
  11. pregare l’Angelus a mezzogiorno

Per i dipendenti dalla cultura “televisiva”

  1. ascoltare canali radio e televisivi con contenuti cristiani
  2. evitare trasmissioni con scene gratui­te di sesso e di violenza
  3. limitare il tempo dedicato a guardare trasmissioni sportive
  4. ascoltare solo musica classica per tutta la quaresima
  5. guidare verso il lavoro in silenzio
  6. leggere un’opera letteraria classica
  7. leggere un’opera letteraria cristiana
  8. leggere una storia ad un bambino
  9. sedere in silenzio per 15 minuti ogni giorno
  10. scrivere una lettera a Dio ogni giorno

Per coloro che usano Internet

  1. limitare il tempo da passare su Instagram, Whatsapp, Facebook o altri social network
  2. condividere un video spirituale sui so­cial network una volta per settimana
  3. fare qualche commento sui social network in cui emerga la tua fede
  4. segnalare una situazione di povertà di cui occuparsi una volta alla setti­mana
  5. iscriversi a qualche sito che invia giorno per giorno un pensiero spiritu­ale (ad esempio lachiesa.it) (o questo sito con la newsletter giornaliera 🙂 )
  6. diffondere il contenuto del calendario “il tempo e la Parola” ogni giorno sui social
  7. mettere un orologio vicino al compu­ter per controllare i tempi
  8. creare un video ispirato e dai conte­nuti spirituali per Youtube

Per coloro che hanno bisogno di essere più pieni di gratitudine

  1. ogni settimana, scrivere una lettera per ringraziare un sacerdote della tua diocesi, a cominciare dal vesco­vo e dal parroco
  2. ogni settimana scrivere un biglietto di ringraziamento ai tuoi genitori
  3. scrivere una poesia di lode per ogni persona della tua famiglia
  4. comperare un pacco di post-it e o- gni giorno scrivere un pensiero di rin­graziamento e attaccarlo sulla porta di una persona della tua famiglia in modo che a Pasqua ci siano 40 bi­glietti scritti
  5. trovare i salmi di ringraziamento e lo­de nella Bibbia e pregarli
  6. scrivere una lista di modi in cui Dio ti ha benedetto e ogni giorno aggiun­gere qualcosa; può essere fatto su di un quaderno o su di un cartellone appeso in casa
  7. a cena ogni sera chiedere alla pro­pria famiglia di condividere un moti­vo per cui essere grati
  8. fare un CD o una playlist con musica di lode e di ringraziamento da ascol­tare ogni giorno
  9. fissarsi di dire “Grazie” un determina­to numero di volte ogni giorno
  10. aiutare i propri figli a scrivere una let­tera ai propri insegnanti e catechisti

Per coloro che hanno bisogno di ordine

  1. ogni giorno fare una passeggiata con una persona cara e parlare della vita e della fede
  2. portare almeno una volta alla settimana i propri figli in un posto bello e giocare con loro
  3. rinunciare alle consumazioni superflue al bar e usare i soldi per i poveri
  4. fare esercizio fisico ogni giorno
  5. trascorrere almeno 30 minuti al giorno a parlare in modo significativo con il/la proprio/a sposo/a
  6. partecipare ad un ritiro spirituale
  7. partecipare agli incontri del venerdì sera ore 20.15 presso il monastero delie Clarisse
  8. Meditare la propostadel calendario “Il tempo e la Parola”
  9. leggere bene il foglietto parrocchiale
  10. interrompere le abitudini poco sane (fumare, bere, guidare spericolati)

Per coloro che hanno bisogno di nutrimento spirituale

  1. leggere i documenti dei Concilio Vaticano II, soprattutto la Gaudium et spes
  2. leggere la parte sui comandamenti sul Catechismo della Chiesa Cattolica
  3. partecipare alla Via Crucis il venerdì
  4. trovare un padre spirituale
  5. leggere L’imitazione di Cristo
  6. leggere un’autobiografia spirituale (ad esempio: Le confessioni di S. Agostino, la Storia di un’anima di Teresa di Gesù Bambino, l’autobiografia di S. Ignazio…)
  7. leggere la vita di un santo
  8. leggere ogni settimana un commento ai vangelo delia domenica

Per coloro che hanno bisogno di incrementare il proprio impegno verso i poveri

  1. fare i volontari alia mensa dei Cappuccini
  2. andare al centro di ascolto della Caritas o della S. Vincenzo e chiedere se c’è bisogno di qualcosa
  3. cominciare a fare visita ad una casa di riposo
  4. aiutare un anziano o un disabile che abita nelle tue vicinanze con i lavori di casa
  5. collaborare col gruppo che prepara la cena ai migranti
  6. diventare parte del gruppo missionario
  7. informarsi di ciò che viene fatto nelle missioni
  8. realizzare dei rosari e donarli
  9. riempire il salvadanaio per le missioni

Per coloro che vogliono essere più attivi in parrocchia

  1. diventare un lettore
  2. collaborare con la pulizia della chiesa
  3. collaborare con il gruppo dei catechisti
  4. dopo ogni messa presentarsi ad una persona che non si conosce ancora
  5. essere presenti ai funerali
  6. offrire la propria manodopera per piccole manutenzioni
  7. unirsi al coro
  8. fermarsi dopo la messa a sistemare la chiesa
  9. sedersi al centro del banco in chiesa in modo che chi arriva in ritardo non debba sentirsi in imbarazzo a chiedere di fare posto
  10. lasciare i posti vicini alla porta a chi arriva in ritardo

Idee miste

  1. accostarsi alla Riconciliazione almeno due volte durante la quaresima
  2. astenersi dai pettegolezzi
  3. non dire parolacce o battute volgari
  4. leggere la lettera pastorale del vescovo
  5. dare una mano in cucina se di solito non lo fai
  6. informarsi sul modo in cui la tua banca investe i soldi e preferire gli investimenti etici
  7. studiare i principi della Dottrina sociale della Chiesa
  8. parlare bene del papa
  9. cominciare il lavoro con il segno della croce
  10. preparare ogni giorno la colazione per la propria famiglia
  11. pregare ogni giorno con le letture della messa
  12. passare questo foglietto ad altre persone
  13. non scaricare cose illegalmente su Internet
  14. guardare un film educativo con tutta la famiglia una volta alla settimana
  15. suggerire ad altri di vivere bene la Quaresima

Fonte