Home / Audio / Enzo Bianchi La liturgia, segno vitale della Traditio fidei

Enzo Bianchi La liturgia, segno vitale della Traditio fidei

64° Settimana Liturgica Nazionale Bergamo 26 – 30 agosto 2013

Relazione di Enzo Bianchi priore del monastero di Bose

e cose antiche

Nell’anno che celebra l’anniversario dell’indizione del Concilio Ecumenico Vaticano IIsembra una scelta quasi dovuta quella di dedicare la Settimana Liturgica a una memoria ragionata della riforma liturgica, primo frutto concreto dei lavori conciliari, e un bilancio sereno e obiettivo della sua applicazione pastorale. I due momenti (quello delle intenzioni profonde della riforma e quello della sua attuazione) si sono, difatti, susseguiti con una repentinità che certamente ha impresso slancio e cordialità immediati al bisogno di una riforma della liturgia per la vita della Chiesa ma, nello stesso tempo, ha portato con sé un impeto talvolta impermeabile al bisogno di un paziente e prolungato accompagnamento teologico e pastorale.
 
La Settimana Liturgica intende quindi entrare nel merito di una ripresa della riforma liturgica sotto questo duplice profilo:
  • mettere in evidenza il senso teologico dei principali aspetti dell’evento conciliare;
  • verificare la posta in gioco del significato del linguaggio liturgico nell’attuale contesto culturale.
Se qualcosa è mancato alla celebrazione liturgica scaturita dalla riforma, alla sua riscoperta e alla sua attuazione, è proprio la capacità di metterla in atto con eloquenza e di mantenerla al livello delle poste teologiche che stanno sul suo sfondo.

Check Also

Enzo Bianchi intervistato a La7

Enzo Bianchi al Padiglione della Santa Sede in Expo 2015

“L’umanizzazione è avvenuta proprio a tavola. L’uomo quando ha imparato a mangiare sinfonicamente intorno a un ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>